Pubblicato il Lascia un commento

Fatti divertenti sui colibrì

10 fatti sui colibrì

1. Sono il più piccolo uccello migratore. Non migrano in stormi come altre specie, e tipicamente viaggiano da soli fino a 500 miglia alla volta.

2. Il nome, colibrì, deriva dal rumore delle loro ali che battono così velocemente.

3. I colibrì sono gli unici uccelli che possono volare all’indietro.

4. I colibrì non hanno l’olfatto. Anche se non possono fiutare le mangiatoie, hanno una buona visione dei colori. Alcuni uccelli come il colibrì rubino preferiscono i fiori arancioni o rossi. Nonostante questo, il colorante rosso non dovrebbe essere usato nel nettare perché potrebbe danneggiare gli uccelli. Pianta invece fiori naturalmente rossi o arancioni o usa mangiatoie che hanno coloranti rossi nella loro struttura.

Fatti sui colibrì

5. Il peso medio di un colibrì è meno di un nichelino.

6. Le loro piccole zampe sono usate solo per appollaiarsi e muoversi lateralmente mentre sono appollaiati. Non possono camminare o saltare.

7. I colibrì bevono il nettare che si trova nelle mangiatoie muovendo la lingua dentro e fuori circa 13 volte al secondo. Possono consumare fino al doppio del loro peso corporeo in un giorno.

Ruby Throated Hummingbird

8. Il numero medio di uova deposte dai colibrì femmina è solo due. Queste uova sono state trovate in nidi più piccoli di un mezzo dollaro e sono paragonabili alle dimensioni di una gelatina o di un chicco di caffè. Alcune specie, come il Colibrì dal becco nero, fanno i loro nidi con piume di piante, seta di ragno e altre risorse naturali che possono espandersi man mano che i loro piccoli crescono dopo la schiusa.

9. Uno stormo di colibrì può essere definito un bouquet, uno scintillio, un hover, un luccichio o una melodia.

10. Ci sono più di 330 specie di colibrì in Nord e Sud America. Le specie comuni negli Stati Uniti includono:

  • Colibrì rugginoso – questi uccelli si trovano lungo la metà occidentale degli Stati Uniti, dall’Alaska fino al sud del Messico, a seconda della stagione e della loro migrazione. Il loro colore arancione può essere individuato nei fiori e nelle mangiatoie da cortile, ma solo per un breve periodo di tempo in quanto questo uccello è di solito in movimento.
  • Colibrì di Anna – in genere si trova lungo la costa occidentale degli Stati Uniti. Questi uccelli sono facili da attirare nei cortili con il nettare o cercando in primavera alberi in fiore e fiori.
  • Colibrì Calliope – ci sono piume magenta brillante su questo uccellino. Si possono trovare in tutta la metà occidentale degli Stati Uniti sia in Canada che in Messico. Questo è il più piccolo uccello conosciuto negli Stati Uniti con un peso simile a una pallina da ping pong.
  • Colibrì a coda larga – si trova nelle zone di prato di alta montagna, sono noti per le gole rosa-magenta sui maschi.
  • Colibrì rubino – questi uccelli verdi e rossi si trovano nella metà orientale degli Stati Uniti e vanno dal Canada al Messico durante la migrazione. Questa specie è attratta dalle mangiatoie per colibrì o dai fiori tubolari.
  • Colibrì dal becco nero – questi piccoli uccelli sono noti per i loro colori verde, viola e nero. Spesso si appollaiano sui rami spogli mentre viaggiano lungo la costa occidentale degli Stati Uniti fino al Messico.

1. Pulisci regolarmente le mangiatoie per colibrì: rimuovi e pulisci la mangiatoia con acqua calda una volta alla settimana per assicurarti che non crescano muffe o salmonella nella mangiatoia. I colibrì sono più propensi a nutrirsi di acqua zuccherata fresca e una mangiatoia costantemente pulita garantirà un’alimentazione regolare!

2. Aggiungi piante autoctone vicino alla mangiatoia per colibrì: piante come il caprifoglio o altre specie tubolari luminose trattengono più nettare e attirano naturalmente i colibrì nel tuo giardino.

3. Fornite ai colibrì la migliore nutrizione: i colibrì amano le formule dolci e mangeranno nettare e acqua zuccherata per tutta la stagione. Aggiungete un’ulteriore idratazione e la facilità di un prodotto tutto in uno con Kaytee Hummingbird ElectroNectar.

Quali colibrì avete avvistato nella vostra zona? Possono essere difficili da individuare perché volano velocemente attraverso i giardini in fiore, ma possono essere facili da attirare con le mangiatoie per colibrì e il nettare. La primavera e l’estate sono il momento perfetto per iniziare a nutrire questi piccoli uccelli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *