Pubblicato il Lascia un commento

Il controllo dei distruttivi scoiattoli di terra richiede un alto rapporto di uccisione

Quando si tratta di controllare gli scoiattoli di terra, il principale parassita distruttivo dell’agricoltura californiana, il 90% è il minimo, dice Fred Rinder del Fresno County Department of Agriculture.

Rinder, un supervisore della gestione della fauna selvatica, ha illustrato le migliori pratiche per affrontare gli scoiattoli di terra in un discorso durante un simposio sull’uva della San Joaquin Valley a Easton.

Nel caso dei vigneti, gli scoiattoli possono uccidere le giovani viti strappando la corteccia e danneggiare le viti più vecchie scavando attraverso i sistemi di radici.

Consumano germogli e frutta e il loro rosicchiare per condizionare i loro denti causa perdite significative nelle linee di irrigazione a goccia e negli erogatori. Il loro scavare interferisce con i fossati e gli argini e può danneggiare le fondamenta degli edifici.

Dopo il letargo durante l’inverno, si riproducono durante febbraio e marzo, producendo cucciolate da sei a otto che normalmente emergono in aprile.

Nella descrizione dei controlli, Rinder ha detto che “il vostro obiettivo per il controllo dovrebbe essere un minimo del 90%. Tutto quello che serve è che una femmina sopravviva e si ha l’inizio di un problema per l’anno.”

Una volta che la riproduzione è completa, ha detto, le femmine preferiscono una dieta di piante come la filaria perché è ricca di proteine per sostenere la lattazione.

“Questo diventa importante perché se si cerca di utilizzare esche di grano trattato, bisogna ricordare che non vanno facilmente a mangiare grano. Quindi è necessario pre-esche, o esche, per allontanarli da ciò che vogliono mangiare naturalmente.”

Usando l’esempio delle pratiche nella zona di Mendota della contea occidentale di Fresno, Rinder ha detto che in aprile i giovani scoiattoli possono aver bisogno di una settimana o due per uscire dalla loro dieta di germogli di vegetazione e passare alla ricerca di cereali. L’esame del contenuto dello stomaco degli scoiattoli sparati può rivelare la loro attività di alimentazione.

Il controllo più efficace, se con le stazioni dell’esca, le trappole, o i fumiganti, varia con la stagione, lo stadio di vita dell’animale, la densità della popolazione e la posizione, anche se la loro può essere una certa sovrapposizione dei tre metodi durante aprile e maggio.

“Prima che facciate qualche cosa, proviate a liberarsi della spazzola o dei mucchi dei detriti che sono rifugio per gli scoiattoli,,, Rinder ha detto. I roditori possono viaggiare facilmente un quarto di miglio da tale protezione per nutrirsi in vigneti e frutteti.

Un altro passo preparatorio prima della tempistica del trattamento è quello di campionare la popolazione di scoiattoli. I biologi controllano gli scoiattoli sparati per un rapporto di 60 per cento di maschi e 40 per cento di femmine, o viceversa, per determinare l’attività riproduttiva. Durante questo periodo, il numero massimo di scoiattoli è in superficie. Dopodiché, le femmine si ritirano nelle tane.

“Usiamo una preesca di sola avena arrotolata senza coloranti o altro aggiunto. Se mangiano questo, sappiamo che mangeranno il grano trattato”, ha detto.

Le esche comuni per gli scoiattoli sono due anticoagulanti, difacinone e clorofacinone, e fosfuro di zinco (un materiale limitato che richiede un permesso per l’acquisto e l’uso).

L’uso di stazioni di esca in PVC è importante per escludere le specie non bersaglio e i piani per la loro costruzione sono disponibili presso gli uffici dei commissari agricoli e dei consulenti agricoli.

Gli anticoagulanti richiedono più somministrazioni per un periodo di diversi giorni. Anche se devono essere consumate quantità relativamente grandi perché questi composti siano efficaci, c’è la possibilità che i cani che potrebbero consumare più carcasse di scoiattolo vengano danneggiati, quindi le carcasse dovrebbero essere raccolte e sepolte.

Le stazioni dovrebbero essere posizionate ogni 100 piedi vicino a piste e tane o al perimetro del vigneto. Dovrebbero essere ancorate a un palo di recinzione o a un palo per evitare che l’esca fuoriesca. Dovrebbero essere monitorati per due o quattro settimane e le applicazioni ripetute possono essere fatte se necessario.

Trattamenti a mano (usando solo anticoagulanti) possono essere fatti vicino alle tane. L’esca dovrebbe essere sparsa e non raggruppata, dato che gli scoiattoli spazzini cercheranno naturalmente e troveranno l’esca.

Rinder ha avvertito che l’esca al fosfuro di zinco è un veleno acuto che porta alla morte del parassita in sei-otto ore. “Cinque o sei chicchi trattati possono uccidere uno scoiattolo.”

Dopo l’applicazione delle esche e la riduzione della popolazione, le cartucce di gas possono essere usate sui parassiti sopravvissuti. I fumiganti possono essere usati in qualsiasi momento dell’anno, ma il trattamento ha più successo nel tardo inverno e all’inizio della primavera, quando il letargo sta finendo e il terreno umido trattiene il gas.

“Metti la cartuccia nell’apertura della tana, accendi la miccia e spingila nella tana per prima. Lascia che si accenda e spala la terra nell’apertura della tana per sigillarla. Tappare tutte le aperture dove si vede il fumo, e poi passare alla prossima apertura che non mostra fumo,” ha detto Rinder.

Per le ultime notizie sull’agricoltura del sud-ovest, controlla il Southwest Farm Press Daily e ricevi le ultime notizie direttamente nella tua casella di posta elettronica.

Anche se le trappole funzionano bene contro gli scoiattoli, richiedono tempo per la preparazione e il monitoraggio e sono più adatti al controllo delle popolazioni basse. I migliori modelli per gli scoiattoli sono le trappole Conibear #110 o le trappole per gopher modificate.

Le trappole Conibear dovrebbero essere posizionate direttamente nell’apertura della tana. Le trappole devono essere fissate a un palo per poter essere monitorate e recuperate e per evitare che vengano portate via dai predatori.

Più utili durante la mattina presto e il tardo pomeriggio, le trappole Conibear devono essere attivate durante la sera per evitare animali non bersaglio. Le trappole devono essere monitorate e ripristinate se necessario.

L’uso di trappole per gopher modificate comporta l’uso di esche per diversi giorni presso le trappole non posizionate per incoraggiare gli scoiattoli a foraggiare vicino ad esse. In seguito, le trappole possono essere impostate e monitorate quotidianamente.

Per evitare di catturare animali non bersaglio, Rinder raccomanda di impostare una scatola più grande sopra le trappole con un’apertura di 3 pollici 6 pollici sopra la linea del suolo, permettendo agli scoiattoli di avere accesso.

Qualunque sia il metodo di controllo usato, è meglio che il coltivatore o l’allevatore conosca a fondo i regolamenti disponibili presso gli uffici dei commissari agricoli delle rispettive contee prima di effettuare un programma di controllo.

Lo scoiattolo di terra della California, Spermophilus beecheyi, si nutre anche di mandorle, pistacchi, noci, applica, albicocche, pesche, prugne, arance, pomodori ed erba medica. Consuma alcune colture vegetali allo stadio di piantina.

Uno studio fatto diversi anni fa ha stimato che, nonostante i controlli, la specie infligge da 30 a 50 milioni di dollari in danni agricoli e di altro tipo ogni anno in California.

Un altro studio ha calcolato che 200 scoiattoli di terra consumano la stessa quantità di foraggio di un manzo di 1.000 libbre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *