Pubblicato il Lascia un commento

Leggendario lupo ‘femmina alfa’ avvistato nella foresta dell’Arizona

Un lupo femmina “leggendario” noto per aver partorito decine di cuccioli è misteriosamente riapparso in Arizona dopo essere scomparso nel 2018, secondo l’U.S. Fish and Wildlife Service.

Conosciuta solo come 1042, la lupa messicana è sopravvissuta in natura per 14 anni – quasi il doppio dell’aspettativa di vita della sua specie – compresi nove anni come “femmina alfa”, i funzionari della fauna selvatica hanno postato lunedì su Facebook.

Durante quel periodo, 1042 ha prodotto 40 cuccioli, “il maggior numero di cuccioli di lupo di qualsiasi lupo nella popolazione di lupi del Messico degli Stati Uniti”, ha detto l’agenzia federale della fauna selvatica.

Clicca per ridimensionare

I lupi messicani sono “la sottospecie più rara di lupo grigio in Nord America”, con una propensione per “numerose vocalizzazioni” e un talento per abbattere prede “molto più grandi” della loro struttura da 50 a 80 libbre, dicono gli esperti di fauna selvatica.

Vivono in media da sei a otto anni, secondo il Center for Biological Diversity.

Wolf 1042 è nato nel 2006 nella Apache National Forest dell’Arizona ed è diventato una “femmina alfa” tre anni dopo, dicono i funzionari. La foresta è 2 milioni di acri di “magnifico paese di montagna nell’Arizona centro-orientale”, riferisce Stateparks.com.

Il lupo “è rimasto la femmina alfa del branco Bluestem fino al 2018, quando i biologi non potevano più localizzarla”, hanno detto i funzionari della fauna selvatica.

Perché sia sparita e dove sia andata è sconosciuto, ma 1042 è riemerso il 15 novembre, apparendo su una telecamera da sentiero “vagando intorno alla sua vecchia gamma di casa”, hanno detto i funzionari. Sembrava in buona salute, ma aveva una ferita ben visibile all’orecchio sinistro “probabilmente causata dalla caccia o durante un conflitto con un altro lupo”.

Dei suoi 40 cuccioli, 16 “sono diventati lupi riproduttori in branchi propri”. A partire dal 2020, otto della sua prole rimangono lupi alfa riproduttori nella popolazione attuale”, hanno detto i funzionari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *