Pubblicato il Lascia un commento

Perché la fieramente indipendente Katharine Hepburn nascose la sua relazione di 26 anni con la co-star Spencer Tracy

“Se obbedisci a tutte le regole, ti perdi tutto il divertimento”. Katharine Hepburn è stata certamente all’altezza della sua famosa citazione. Ha infranto le regole, si è divertita, ha stabilito il suo programma. Durante la sua lunga e illustre carriera, la leggendaria star del grande schermo è apparsa in almeno 30 film nel corso di 60 anni e ha portato a casa un record di quattro Oscar d’oro come migliore attrice.

Glamorosa, atletica e ferocemente indipendente, la Hepburn ha anche intrattenuto una relazione appassionata e segreta con la sua co-star sposata Spencer Tracy per 26 anni. Si è persino presa cura di lui nei suoi ultimi anni di salute declinante, ma non ha potuto partecipare al funerale del suo amante. Oggi, non è irragionevole chiedersi perché una protofemminista così disinvolta si sia apparentemente sottomessa al ruolo di amante non riconosciuta per oltre un quarto di secolo. Perché la relazione Hepburn-Tracy è durata così a lungo?

Alcune altre icone dell’epoca – guarda il matrimonio di Humphrey Bogart e Lauren Bacall

Katharine Hepburn è nata nel Connecticut nel 1907 da un padre medico e una madre femminista. Piantando i semi di un’intelligenza indipendente che sarebbe fiorita per tutta la vita della Hepburn, entrambi i suoi genitori incoraggiarono e si aspettarono che la loro figlia eccellesse negli studi, nell’atletica e in qualsiasi campo avesse scelto. Da ragazza, Katharine si tagliava i capelli corti e si faceva chiamare “Jimmy”. Correva, nuotava, andava in bicicletta e giocava a tennis e a golf, quest’ultimo così bene da vincere dei tornei durante il liceo. Amava andare al cinema e metteva in scena spettacoli per la sua famiglia e i suoi amici.

La prima adolescenza di Hepburn fu segnata dalla tragedia: a 13 anni, Katharine scoprì la morte di suo fratello per suicidio. I suoi genitori, tipicamente alto-borghesi, la esortarono a superare la cosa e ad andare avanti, ma Katharine fece fatica a tornare alla vita “regolare”. Alla fine, su sollecitazione della madre, frequentò il Bryn Mawr College. Lì trovò conforto nella recitazione, mentre si cacciò in quel tipo di guai che ci si aspetta da qualcuno con un feroce senso del proprio destino. Una volta fu sospesa per aver fumato nella sua stanza.

Katharine Hepburn

Katharine Hepburn

Fu durante quegli anni che incontrò Ludlow Ogden Smith, che sposò nel 1928. Ma lei era più impegnata nella sua carriera che nella relazione, e nel 1934 erano già divorziati. È interessante notare che i due rimasero amici fino alla morte di lui nel 1979. In seguito ebbe relazioni con i mediatori di potere di Hollywood Leland Hayward e Howard Hughes, entrambi i quali le proposero il matrimonio, anche se alla fine la Hepburn rifiutò.

Subito dopo il college, la Hepburn intraprese una carriera teatrale, ottenendo ruoli a Broadway e in spettacoli estivi, anche se alcuni registi e critici trovarono il suo aspetto “strano” e la sua voce “stridula” così fuori posto che fu licenziata da diverse produzioni.

Intimorita e non intimorita, ottenne il suo primo ruolo cinematografico nel 1932 e tenne testa al ben più famoso John Barrymore in A Bill of Divorcement. Poco dopo, portò a casa il suo primo Academy Award per il ruolo di Eva Lovelace in Morning Glory (1933), anche se non partecipò alla cerimonia, e avrebbe partecipato al gala solo una volta, nel 1974, per presentare un premio alla carriera. Molti associano Katharine Hepburn alla mondana Tracy Lord, uno dei suoi primi ruoli significativi nel successo di botteghino The Philadelphia Story, acclamato dalla critica.

Cartolina d'ingresso per Woman of the Year (1942), il primo dei nove film che Tracy ha fatto con Katharine Hepburn

Cartolina d’ingresso per Woman of the Year (1942), il primo dei nove film che Tracy ha fatto con Katharine Hepburn

Come molti attori, Hepburn era un’introversa estroversa. Amava i vantaggi della fama ma non sopportava alcuna intrusione nella sua privacy. Non amava la stampa o le richieste di attenzione pubblica, rifiutando interviste e sessioni di autografi (avrebbe detestato le richieste di selfie). I tabloid la chiamavano “Katharine of Arrogance”, secondo la biografia Kate Remembered di A. Scott Berg.

Fu sul set di Woman of the Year nel 1942 che si legò al suo coprotagonista Spencer Tracy, allora 41enne e sposato con Louise Treadwell, che lui non avrebbe mai lasciato. La sceneggiatura, piena di articolate battute caratteristiche dell’epoca, mise in evidenza la loro evidente attrazione oppositiva, fornendo calore per lo schermo e la loro vicenda privata. Pat and Mike (1952), scritto appositamente per la coppia, fu il suo preferito dei nove film che fecero insieme.

Tracy e Katharine Hepburn

Tracy e Katharine Hepburn

“Amavo Spencer Tracy”, ha scritto la Hepburn nella sua autobiografia del 1991. “

Dall’esterno, la loro era una relazione curiosa: Certo, lui era bello come a Hollywood, ma era anche un ubriacone e un depresso. Di solito così volitiva ed egocentrica, la Hepburn diventava quasi sottomessa intorno a lui, soddisfacendo i suoi bisogni e obbedendo ai suoi desideri. Cattolico e pieno di sensi di colpa, non avrebbe mai divorziato dalla moglie e abbandonato la sua famiglia. Quando nei suoi ultimi anni si ammalò di cuore, la Hepburn andò addirittura a vivere con lui per accudirlo. Dopo la sua morte, lei non partecipò al suo funerale e non riconobbe mai pubblicamente la loro relazione fino alla morte di sua moglie, nel 1983.

Nel loro ultimo film insieme, Indovina chi viene a cena, interpretarono dei genitori che avevano a che fare con la storia d’amore interrazziale di loro figlio, un concetto radicale per l’epoca. In evidente cattiva salute, Tracy stava lottando contro una malattia cardiaca, e lo stress di recitare mentre si prendeva cura della sua salute li metteva entrambi sotto stress. Morì 17 giorni dopo aver girato la sua ultima scena, il 10 giugno 1967. Quando la Hepburn vinse il suo secondo Oscar per il ruolo, disse che si sentiva come se fosse un omaggio a entrambi.

Katharine Hepburn e Spencer Tracy come Christina e Matt Drayton in Indovina chi viene a cena

Katharine Hepburn e Spencer Tracy come Christina e Matt Drayton in Indovina chi viene a cena

Sebbene Hollywood sia storicamente poco gentile con le attrici che invecchiano, La Hepburn ha continuato a recitare e le sue caratteristiche distintive sono state messe a fuoco man mano che invecchiava. Il suo ruolo dell’imperterrita Ethel Thayer di fronte a Henry Ford, 74 anni, in On Golden Pond le valse il quarto Oscar da record.

Storia correlata da noi: Quando vide una foto di Ava Gardner, Frank Sinatra disse: “Un giorno sposerò quella ragazza”

Alcuni la definirono una vittoria sentimentale, tanto un simbolo della sua longevità nel mondo del cinema quanto un premio per una performance stellare. Un film dolce e struggente, è facile immaginare che è così che avrebbe preferito vivere i suoi ultimi anni con Tracy.

Hepburn è morta il 29 giugno 2003, all’età di 96 anni.

Espandi per altri contenuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *