Pubblicato il Lascia un commento

Storia della fede nuziale

Oggi, la fede nuziale simboleggia una promessa di amore, devozione e fedeltà senza fine. In breve, è la rappresentazione fisica dei voti nuziali. La storia della fede nuziale, tuttavia, non è così romantica. Nel corso della storia, la fede nuziale ha simboleggiato varie parti dei tradizionali voti nuziali, ma raramente tutte allo stesso tempo.

I primi anelli nuziali nell’antico Egitto

Le antiche pergamene egiziane di più di 3.000 anni fa mostrano immagini di un uomo che dà un anello nuziale a sua moglie. I primi anelli erano fatti di ramoscelli, canapa o steli di piante. Gli anelli vegetali si deterioravano rapidamente o si rompevano e dovevano essere sostituiti frequentemente. I cerchi rappresentavano l’amore eterno, proprio come oggi. A quanto pare, però, non rappresentavano la fedeltà, dato che molti degli antichi egizi erano poligami.

Posizionamento delle prime fedi

Questi antichi anelli non venivano messi attorno al dito, ma attorno alle estremità. Dato che i tassi di mortalità erano alti e le aspettative di vita erano basse, la gente arrivava alla conclusione che lo spirito di una persona poteva semplicemente uscire dal corpo, ponendo fine alla sua vita. Spesso provavano idee interessanti e superstiziose per mantenere lo spirito intatto. Per esempio, un antico marito avvolgeva ramoscelli ed erba intorno alle caviglie e ai polsi della sua nuova moglie, credendo che questo avrebbe prolungato la sua vita.

Fedi nuziali romane

Gli antichi romani mettevano una fede di ferro come segno del contratto di matrimonio tra marito e moglie e le loro famiglie. Mostravano che la donna era di proprietà di suo marito invece che di suo padre. Le donne con mariti più ricchi potevano anche ricevere una fascia d’oro insieme alla fascia di ferro. Quando la moglie riceveva due fasce, indossava la fascia di ferro in casa e l’anello d’oro in pubblico. Il ferro rappresentava la forza e la permanenza mentre l’oro simboleggiava la ricchezza. Questa fu l’origine della fede in metallo, parte di una tradizione che persiste ancora oggi. Anche se gli antichi romani mettevano un anello al quarto dito delle mani delle loro mogli, la pratica aveva poco a che fare con l’amore e la devozione. Piuttosto, le mogli erano un possesso per i Romani, e l’anello era un segno di proprietà. Le antiche donne romane non avevano voce in capitolo in questa decisione; non c’era nessuna proposta. Una volta che le donne venivano catturate e “inanellate”, erano sposate.

Il dito anulare

Nei tempi antichi, gli Egizi e i Romani condividevano la convinzione che una vena del quarto dito contenesse la vena dell’amore (vena amoris), che portava direttamente al cuore. Come tale, sembrava un posto logico per il posizionamento della fede nuziale. La pratica è stata tramandata e il quarto dito è ora universalmente conosciuto come l’anulare. La scienza ha poi smentito questa teoria, ma è ancora romantico pensare che le fedi nuziali si trovino su un percorso diretto al cuore.

Anelli Gimmel europei

Nell’Europa del XVI secolo, i promessi sposi indossavano ciascuno un anello intero (chiamato anello gimmel o anello gimmal). Quando si sposavano, univano le due metà dell’anello e come fede della sposa.

Fedi puzzle in Medio Oriente

Secondo una leggenda, gli uomini del lontano e medio Oriente avevano un modo unico per assicurarsi che le loro spose rimanessero fedeli. Creavano “anelli puzzle”, anelli che erano pieghevoli. Se una moglie cercava di togliersi l’anello, l’anello cadeva a pezzi. L’anello poteva essere rimesso insieme, ma solo se si conosceva la disposizione corretta. Se il marito doveva viaggiare per affari o in tempo di guerra, gli anelli puzzle erano usati per mantenere la moglie fedele. Altri storici suggeriscono che gli anelli puzzle erano semplicemente una propaggine dell’anello gimmel. Gli anelli puzzle rimangono popolari ancora oggi.

Anelli Poesia del Rinascimento

Il Rinascimento ha portato all’inizio della fede con iscrizione. Gli anelli Poesy (scritti anche posie o posy) erano fedi con una poesia o una frase d’amore e venivano indossati come simbolo del matrimonio.

Anelli Claddagh e Fede del XVII secolo

Durante il XVII secolo, gli anelli Fede e Claddagh diventarono un tipo di fede popolare in Irlanda. Gli anelli Fede sono fasce di metallo con la raffigurazione di due mani unite. Gli anelli Claddagh sono un tipo di fede con le mani giunte, un cuore e una corona che rappresentano amore, amicizia e lealtà. Entrambi rimangono un tipo popolare di anello nuziale oggi, così come un simbolo del patrimonio celtico.

Fedi nuziali nell’America coloniale

Nei primi giorni della colonizzazione americana, il modo di pensare dei puritani diceva che ogni forma di ornamento era dispendiosa e immorale. Naturalmente, questo significava che non c’erano anelli. Invece, gli uomini davano alle loro spose dei ditali come segno di amore e devozione eterni. Le spose intraprendenti spesso rimuovevano parte del ditale e creavano anelli di fortuna.

Modernizzazione dell’anello nuziale

Con il passare del tempo e le regole si sono allentate, è iniziato il passaggio agli anelli moderni. I materiali per gli anelli sono variati nel corso degli anni, a seconda della ricchezza personale e dell’economia della nazione. Le fedi nuziali del passato sono state fatte di pelle, pietra, alluminio e metallo. Oggi le fedi sono quasi sempre in oro, argento o platino. Alcune persone scelgono anelli alternativi, come legno, pietre preziose, titanio o tatuaggi.

Tradizione moderna della fede nuziale del marito

Le fedi per gli uomini sono un’innovazione abbastanza recente. Nel corso della storia, gli uomini sono stati dominanti e possedevano mogli o conducevano harem. Non c’era bisogno che gli uomini fossero gravati dai simboli del matrimonio e dell’impegno. Anche dopo che il pensiero moderno ha messo fuori legge ogni forma di schiavitù e poligamia, le dita degli uomini erano ancora disadorne. Tutto questo è cambiato durante la seconda guerra mondiale. Durante la guerra divenne di moda per gli uomini indossare fedi per ricordare le mogli amorevoli che li aspettavano a casa. L’uso delle fedi nuziali da parte degli uomini aumentò di nuovo durante la guerra di Corea. Oggi, molti uomini indossano fedi nuziali, indipendentemente dallo stato militare.

Le fedi nuziali di oggi

Le fedi nuziali di oggi possono variare da un cerchio molto semplice a una complessa fascia ornata di gioielli. I partner decidono se indossare una fede o meno, e non è affatto raro che le coppie non portino più la fede. Le fedi sono fatte di diversi materiali – qualsiasi cosa che va dal legno koa hawaiano fino ai metalli preziosi con gemme multiple e set di nozze progettati per mettere la fede decorativamente intorno alla pietra dell’anello di fidanzamento. Alcune donne indossano i loro anelli con l’anello di fidanzamento, mentre altre indossano semplicemente l’anello di fidanzamento o la fede nuziale.

Significato della forma della fede

La forma della fede rappresenta una promessa ininterrotta di amore e impegno. Il cerchio non ha inizio e non ha fine, quindi il matrimonio non ha fine. Si crede che molte culture del passato condividessero le stesse credenze sui cerchi. C’è, tuttavia, un’altra teoria dietro la forma dell’anello. Molte religioni considerano il matrimonio come “metà della religione”. Alcuni storici dicono che l’anello nuziale rappresenta due metà che si uniscono per formare un tutto unito. Completando il cerchio, l’uomo primitivo completava anche la sua religione.

Tutto va nelle fedi moderne

Mentre alcune tradizioni religiose e culturali richiedono ancora le fedi, nel mondo occidentale moderno, tutto va. Che si tratti di un tatuaggio, di un cimelio di famiglia, di un anello di matrimonio ornato e ingioiellato o anche di un dito nudo, spetta alle coppie decidere quale storia e quali tradizioni vogliono seguire con le loro fedi nuziali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *